banner_casodelmese

Deterioramento Protesi Dentarie

IL CASODEL MESE

Deterioramento Protesi Dentarie

12 marzo 2016

Deterioramento Protesi Dentarie

S.N., anni 63 : grave compromissione funzionale per deterioramento delle protesi dentarie. Malocclusione dentaria in esiti di trattamento implanto-protesico – effettuato 15 anni prima – in soggetto di sesso femminile con complesso quadro sintomatologico cranio-vertebro-mandibolare (mal di testa di natura miotensiva persistente a prevalente espressione bi-temporale, disturbi alle articolazioni della mandibola con riduzione dell’apertura massima della bocca, vertigini a comparsa episodica, ipoacusia bilaterale, rigidità nucale, accentuati dolori in sede cervico dorsale con irradiazione all’arto superiore sinistro)

 

– condizioni iniziali: grave deterioramento di protesi dentarie costruite su pilastri naturali e su impianti.  All’arcata superiore  mobilità del ponte protesico superiore destro, supportato da impianti, per accentuata distruzione di osso alveolare e compromissione dei pilastri dentari naturali in sede anteriore e lateroposteriore sinistra. All’arcata inferiore frattura di manufatto protesico rimovibile (stabilizzato in modo incongruo) e compromissione dei pilastri naturali residui in sede anteriore e laterale destra.
cc3a

 

Il trattamento ha previsto  un momento iniziale di approccio diagnostico e terapeutico con utilizzo di placca interocclusale  cui ha fatto seguito la costruzione di protesi mobili provvisorie con le quali modificare i contatti fra i denti e correggendo il loro allineamento nel rispetto delle determinanti occlusali della paziente. Ciò ha comportato la scomparsa del mal di testa e il netto miglioramento delle condizioni generali della paziente. In epoca immediatamente successiva, dopo eseguiti gli accertamenti radiografici, tomografici e le valutazioni elettromiografiche del caso si pianificava la finalizzazione terapeutica che ha previsto la riabilitazione implanto-protesica dell’arcata inferiore, dopo estrazione dei denti residui, con rigenerazione dell’osso alveolare e inserimento di 5 impianti quali supporto di protesi fissa a  carico immediato. All’arcata superiore:  ricostruzione dell’osso alveolare con chiusura di due fistole oro-sinusale  e oro-nasale a destra, inserimento di  impianti osteo-integrabili e costruzione di ponte protesico con elementi in metal-ceramica.

 

– condizioni occlusali a termine
cc3d

 

Valutazione estetiche: confronto fra le condizioni iniziali e a termine del trattamento.
cc3e

 

Volp.dental Srl © 2019 | All Rights Reserved.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi